23 maggio 2017
Diventa SmartTrader Abbonati
Accesso riservato
  Recupera dati accesso
Login login
Clippings menù
  Per inserire un articolo cliccare sull'icona Clipping accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
Clip login
Gli articoli più letti:
maggio 2017 aprile 2017 marzo 2017
Quella tendenza sugli EM in formazione...
di Gaetano Evangelista - 12/04/2017
Sugli emergenti le tendenze primarie tendono a nascondersi al grande pubblico. Senza dubbio negli ultimi dodici mesi gli EM hanno battuto la maggior parte dei mercati più sviluppati; siano essi stati azionari o obbligazionari. Questa tendenza, rafforzata dalla rivalutazione del cambio, si inserisce nel solco più ampio di una reflazione in essere da due anni...
 
Euro: ancora qualche margine verso l'alto
di Gaetano Evangelista - 23/05/2017
Finalmente l'euro comincia a suscitare emozioni e apprezzamenti. Partiti e movimenti politici fino ad ora schierati contro la divisa comune europea, gettano la spugna e accantonano i propositi bellicosi, palesandosi più euroentusiasti di un banchiere di Francoforte. Gli investitori seguono, dichiarandosi bullish sull'euro come da tempo non si vedeva.(segue)
Cina o non Cina questo è il dilemma
di redazione Forex - 23/05/2017
Opportunità o rischio cinese? Questa domanda è lecita alla luce della recente evoluzione del Dollaro americano a cui la divisa di Pechino rimane legata a doppio filo. Staccandoci però per un attimo dal Dollaro ed andando a vedere il cambio effettivo reale cinese possiamo vedere come, dai massimi del 2015, è già stato limato un valore del 10%...(segue)
I gestori che contano sono scarichi di azioni
di Bernie Schaeffer - 22/05/2017
Gli indici restano schiacciati a ridosso di cifre tonde che agiscono da resistenza. La volatilità storica, al pari di quella implicita, ha iniziato l'ottava partendo da livelli storicamente infimi. A tal riguardo, i fondi hedge continuano a scommettere pesantemente sul ribasso del future sul VIX, a giudicare dalle posizioni riportate dal Commitments of Traders (CoT) report.(segue)
Quanto è temibile il consolidamento di Wall Street?
di Alvin A. River - 22/05/2017
Non sono rimasto sconcertato dalle "turbolenze" della passata settimana. A parte il fatto che uno storno di quel tipo, a Wall Street, era invocato da più parti e risulta del tutto fisiologico e gradito; utile per stemperare un po' di eccessi che si erano venuti a creare. Trovo che il consolidamento di mercato preluda ad ulteriori rialzi per una ragione...(segue)
Dubbi sul recente rally dell'oro
di Gaetano Evangelista - 17/05/2017
Oro e tassi di interesse, si sa, vantano da tempo una elevata quanto comprensibile correlazione inversa: quando i tassi aumentano, cresce la concorrenza dei titoli di Stato, nei confronti di un asset che tipicamente non prevede corresponsione di cedole o dividendi; quando i tassi di interesse calano, il metallo giallo torna a brillare.(segue)
UsdJpy: ancora nessuna luce verde per il rialzo
di redazione Forex - 16/05/2017
L’evoluzione recente di UsdJpy sembrerebbe avallare l’avvio di una fase sfavorevole alla divisa nipponica. Dopo aver toccato con precisione la media mobile a 200 giorni di area 109, UsdJpy è ripartito andando ora a superare la trend line che guidava la correzione da inizio 2017. Siamo quindi alla ripartenza definitiva? La prima tranche...(segue)
Boom dei flussi verso l'Europa: buona notizia?
di Alvin A. River - 15/05/2017
La vittoria di Macron al secondo turno delle elezioni presidenziali francesi, ha incoraggiato gestori e investitori privati a tornare in massa sulle borse azionarie europee. Ben 6 miliardi di flussi netti si sono riversati nel Vecchio Continente: è il dato più consistente degli ultimi due anni. Quale relazione lega il cash flow in entrata alle sorti degli indici azionari?(segue)
Spostamenti di allocazione negli EM
di Gaetano Evangelista - 12/05/2017
Ci sono alcune criticità che incominciano ad emergere negli EM. Pressata dalla bolla del credito, la Cina incomincia a tirare i remi in barca: i tassi di interesse crescono, e lo stimolo fiscale si riduce. La stretta del credito inizia a farsi sentire sulla crescita delle importazioni, che declina: a tutto svantaggio delle economie che esportano materie...(segue)
Valute emergenti: prova di forza rimandata
di redazione Forex - 11/05/2017
Dopo l’articolo di Alvin River, ci sembrava opportuno rafforzare il concetto sulle valute emergenti. Dalle pagine di Strategie Valutarie avevamo allertato gli investitori circa la concreta possibilità che le local currency svoltassero verso il basso e così è stato in concomitanza con una stagionalità negativa cominciata a maggio e destinata a...(segue)
Il miglior giorno per vendere in borsa
di Bernie Schaeffer - 11/05/2017
Tutti conoscono l'antico adagio "Sell in May and go away". In questo articolo mi soffermerà sull'andamento tipico dei prossimi sei mesi, e sul momento migliore per sbarazzarsi delle azioni. D'altro canto, negli ultimi 50 anni, lo S&P ha conseguito in media una performance del 6.5% nel semestre compreso fra novembre ed aprile, risultando positivo...(segue)
Attenzione al livello raggiunto dai rendimenti EM
di Alvin A. River - 10/05/2017
Come già ribadito diverse volte, la componente valutaria è cruciale nella definizione della performance complessiva di un investimento nei mercati emergenti (EM). Negli ultimi quindici mesi, poi, la rivalutazione del cambio EM ha costituito la maggior parte del guadagno di un investitore occidentale; e questo vale in modo particolare per il reddito fisso.(segue)
Il Margin Debt invia segnali confortanti
di Gaetano Evangelista - 10/05/2017
Fa notizia la crescita tuttora stentata del Margin Debt. Malgrado i nuovi massimi storici di quello che in questo momento è il secondo bull market più longevo della storia, gli investitori americani sono riluttanti ad assumere debito per comprare azioni. Un atteggiamento che la dice lunga sul muro di paura ancora ben eretto, e che ci ha accompagnato...(segue)
Opportunità asiatica a portata di mano
di redazione Forex - 09/05/2017
Ultima settimana di passione per l’ETF Spdr Asia Local Government Bond. Indonesia, Sud Corea, Thailandia e Malesia costituiscono il 70% del portafoglio e di conseguenza le valute locali influiscono sull’andamento dell’ETF. Qualche settimana fa avevamo auspicato una correzione per riportare il paniere di bond a ridosso del supporto...(segue)
Quella barriera a 2400 punti di S&P500
di Bernie Schaeffer - 09/05/2017
I media nei giorni passati hanno proposto diversi temi: dalle elezioni francesi alla minaccia nucleare nordcoreana, per arrivare alla politica di Washington, dove ha tenuto banco la riforma della sanità proposta dalla nuova amministrazione. La conferma di Macron non ha smosso molto le borse, ma ha contribuito a ridurre lo spread...(segue)
A che stadio è l'ampiezza delle borse mondiali?
di Alvin A. River - 08/05/2017
L'Ufficio Studi di AGE Italia fa un notevole lavoro di esame dell'ampiezza di mercato. Non esito a riconoscere che la chiamata dell'inizio del bull market a Wall Street, poco più di otto anni fa, partì proprio da un esame della Advance-Decline Line di Wall Street: fornendo un segnale bullish tuttora in essere. Lo stesso espediente può essere applicato a...(segue)
Notizia per Draghi: sta tornando la deflazione
di Gaetano Evangelista - 08/05/2017
La vittoria di Macron alle elezioni presidenziali francesi genera ulteriori pressioni su Draghi, chiamato a stabilire un percorso di completamento dello stimolo monetario noto come "Quantitative Easing". L'economia viaggia a pieni cilindri, a giudicare dall'andamento dei PMI, tuttavia il rischio di surriscaldamento è mitigato da due aspetti: il recupero dell'euro...(segue)
EurAud: la ferita rischia di riaprirsi
di redazione Forex - 05/05/2017
Siamo stati facili profeti circa il momento negativo che avrebbe coinvolto oro e Aussie. Questa settimana focalizziamoci però nello specifico di EurAud. Le valutazioni dell’Euro sembrano essere sempre più dipendenti dalle attese sui tassi, quasi che il mercato si attendesse a breve un cambio nella politica monetaria della BCE. Politica monetaria...(segue)
Il Nasdaq supera quota 6.000: paura?
di Bernie Schaeffer - 04/05/2017
Il Nasdaq ha superato da pochi giorni i 6.000 punti, per la prima volta nella storia. Il Dow Jones tende sempre a faticare, dopo essersi prodotto nel superamento delle cifre millenarie, come ho già mostrato in precedenza. Per cui ho esaminato se questo comportamento si manifesti anche con riferimento al Composite. Risale al 1995 la prima volta...(segue)
Il CESI segnala maltempo per Wall Street?
di Alvin A. River - 04/05/2017
Gli investitori osservano con una certa apprensione il deterioramento del quadro macroeconomico negli Stati Uniti. Complici i dati sull'inflazione, ma anche l'andamento non proprio esaltante del settore manifatturiero; gli indici delle sorprese economiche hanno svoltato drasticamente verso il basso, scendendo addirittura in territorio negativo. Questo legittima qualche...(segue)
Italia: piano a parlare di inflazione...
di Gaetano Evangelista - 03/05/2017
Giusto quando si incominciava a parlare di minaccia inflazionistica, è intervenuto il dato di marzo dell'indice dei prezzi al consumo, calcolati dall'OCSE, a spegnere i timori. Il CPI ha ripiegato al +1.4%, rispetto al +1.6% di febbraio: una soglia ancora del tutto fisiologica, ben inserita nel processo disinflazionistico in essere dall'inizio degli anni Novanta.(segue)
Dollaro appeso ai rendimenti reali
di redazione Forex - 03/05/2017
Comincia maggio, un mese stagionalmente favorevole al Dollaro visto che negli ultimi 10 anni in ben 9 casi si è rafforzato contro Euro. Maggio è però anche il mese del FOMC con la Fed che arriva a questo appuntamento con la probabilità di tre rialzi nei tassi nel 2017 scemata nel corso delle ultime settimane: il terzo rialzo di 25 punti base...(segue)
Cosa succede quando il VIX scende ai minimi termini
di Bernie Schaeffer - 02/05/2017
Nel corso della passata settimana siamo stati letteralmente bombardati dalle notizie. Gli investitori alle prime armi sono soliti nutrirsi di quante più notizie possibile, nel tentativo di dominare il mercato, ma poi l'esperienza insegna che nella migliore delle ipotesi questo atteggiamento non aggiunge alcun reale vantaggio alla propria operatività.(segue)
Performance "compatte" a Wall Street
di Alvin A. River - 02/05/2017
Gli analisti hanno lanciato un segnale d'allerta: la dispersione di performance fra i settori dello S&P500 è ai minimi termini. Correntemente, fra il settore più brillante di Wall Street negli ultimi dodici mesi, e quello più depresso, il differenziale di performance ad un anno è inferiore al 30%. Questa compattezza presagirebbe tempi cupi per l'andamento...(segue)
All Share Italia: o entra in bolla, o torna indietro
di Gaetano Evangelista - 28/04/2017
Non possiamo proprio lamentarci: negli ultimi quattordici mesi la borsa italiana ha consegnato performance egregie agli investitori; se avessero avuto l’accortezza di evitare il settore bancario. Una condizione non secondaria, vista la preminenza che il comparto in questione riveste a Piazza Affari. È la solita questione ricorrente: è arbitrario escludere...(segue)