23 settembre 2018
Diventa SmartTrader Abbonati
Accesso riservato
  Recupera dati accesso
Login login
Clippings menù
  Per inserire un articolo cliccare sull'icona Clipping accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
Clip login
Gli articoli più letti:
febbraio 2018 gennaio 2018 dicembre 2017
L’Italia si avvia verso la recessione
di Gaetano Evangelista - 07/09/2018
La cortina fumogena che da tempo accompagna i provvedimenti ventilati dal governo, le aspre discussioni che seguono, e le puntuali marce indietro; rischia di distogliere l’attenzione generale dalla reale questione sul tavolo: il rallentamento sempre più evidente della congiuntura economica. Si fa un gran parlare di opportunità di politiche di distribuzione del reddito...
 
A che punto è il rallentamento congiunturale?
di Alvin A. River - 21/09/2018
Le condizioni di fragilità strutturale delle economie emergenti hanno provocato turbolenze su diversi mercati EM negli ultimi mesi. È bene sottolineare che il declino di questi asset è retrodatato rispetto all'avvio della campagna bellica commerciale di Trump; che, al massimo, può essere considerato un fattore catalizzatore, e non la causa primaria. Sta di fatto che, allo stato attuale...(segue)
Quando il sole è troppo quieto
di Gaetano Evangelista - 20/09/2018
Si tratta di un fenomeno dalla notorietà perlopiù ristretta al mondo degli astronomi. L’attività solare si è fatta molto pacata, negli anni più recenti. In particolare le macchie solari tendono a manifestarsi con minore frequenza rispetto al passato: una diecina scarsa di volte ad agosto, un paio di volte a luglio, meno di dieci volte in media dall’inizio dell’anno.(segue)
Che pazienza questa Sterlina...
di redazione Forex - 20/09/2018
Le trattative sulla Brexit si fanno sempre più serrate con il mese di ottobre che dovrebbe essere decisivo. A giudicare dagli spostamenti di sedi operative che la grandi banche d’affari stanno approntando verso le altri capitali europee, l’esito non dovrebbe essere business friendly per i sudditi di Sua Maestà, ma ovviamente al momento fare delle previsioni su quello che...(segue)
La molla è vistosamente compressa
di Bernie Schaeffer - 19/09/2018
Dati alla mano, il mercato azionario risulta quanto mai noioso. Da più di 50 giorni lo S&P500 non fa registrare un saldo giornaliero in valore assoluto superiore al punto percentuale, mentre la volatilità a 20 giorni si manifesta a singola cifra da più di 20 giorni. Vediamo in quante occasioni nel passato questo setup si è manifestato, e cosa è successo in seguito.(segue)
Gli EM non contagiano: opportunità o rischio?
di Alvin A. River - 19/09/2018
L'ETF quotato a Piazza Affari, che replica in euro l'andamento dei bond emergenti, ha subito da inizio anno un calo superiore al 6%; del 16%, dal massimo di quasi un anno e mezzo fa. E meno male che gli EM bond avrebbero dovuto fornire un extra rendimento rispetto ai titoli di Stato occidentali! Non è questa la sede per esaminare le prospettive future del settore, avendolo...(segue)
Il successo della carta sull'oro
di Gaetano Evangelista - 18/09/2018
La banda di Bob Prechter, il messia vivente delle onde di Elliott, per anni ha tentato di persuadere i suoi seguaci: in termini "reali", il mercato azionario americano era in bear market. Rapportando la quotazione del Dow Jones a quella dell'oro, infatti, si conseguiva un dato declinante fino al 2011, e crescente da allora; ma non al punto da avere ragione del mitico massimo del 2007.(segue)
È il momento di rientrare sul Rand sudafricano?
di redazione Forex - 18/09/2018
Proprio sulle pagine di smartTrading ad inizio agosto avevamo allertato i possessori di bond in Rand sudafricani con questo articolo; con il mercato che ha fornito un’altra opportunità di uscita da questa divisa a sua volta confermata dal nostro modello basato sulla sovrapposizione di EurZar di 7 anni fa presentato più volte su Strategie Valutarie.(segue)
Verso una settimana all'insegna della lateralità?
di Bernie Schaeffer - 17/09/2018
Dopo aver perso terreno nella prima settimana di settembre, lo S&P ha invertito marcia la passata ottava. Le notizie sul fronte del commercio internazionale hanno impattato sul mercato, soprattutto quando sono giunte le schiarite nella disputa fra Stati Uniti e Cina. In attesa del FOMC del prossimo 26 settembre - atteso un nuovo aumento dei tassi di interesse...(segue)
Chi rischia una crisi del debito in Europa?
di Alvin A. River - 17/09/2018
Dov'é maggiore il rischio di una crisi del debito pubblico nell'Eurozona? la domanda è ricorrente, in questi giorni in cui si dibatte del progetto di bilancio 2019 dell'Italia. In linea di principio un elevato debito pubblico non costituisce in sé un problema, se si generano sufficienti risorse per finanziarne il servizio. Sotto questa prospettiva è d'impero misurare il tasso di crescita...(segue)
Una costante a Wall Street: l’Hindenburg Omen
di Gaetano Evangelista - 14/09/2018
Si torna a parlare dell’HO a causa dell’autentica proliferazione registrata nelle ultime sedute: addirittura in 6 delle ultime 8 sedute, e in 8 delle ultime 23 sedute. Il moltiplicarsi delle circostanze non implica necessariamente una esasperazione della probabilità di ribassi, ma il fenomeno è degno di nota e impone una riflessione storica.(segue)
Il modello che prevede l'andamento di Eur/Usd
di redazione Forex - 14/09/2018
Il mercato sta prezzando un’inflazione troppo alta oppure il legame con il mondo emergente di questa variabile non c’è più? Vedremo se i prossimi mesi chiariranno meglio il concetto ma è evidente che per EurUsd, come per il Dollar Index, la volatilità è in netta contrazione e presto saremo messi di fronte a livelli che in passato hanno garantito una nuova e marcata...(segue)
MIB e DAX performano in linea con i fondamentali
di Gaetano Evangelista - 13/09/2018
Dove la correlazione fra economia reale e andamento di mercato risulta più stringente, è nei rapporti fra Italia e Germania. Certo, il raffronto fra indice FTSE-MIB40 e DAX30 può apparire improprio, in virtù del fatto che quest'ultimo è indice di performance; inclusivo pertanto di dividendi. Cionondimeno, il rapporto fra i due indici, con i suoi alti e bassi, rispecchia fedelmente...(segue)
Idee di trading per Orsi e Tori
di Bernie Schaeffer - 13/09/2018
L'approccio contrarian non consiste semplicisticamente nell'adottare una posizione opposta a quella della massa. Un'azione che sale e sale per un prolungato arco di tempo, naturalmente attirerà su di sé le attenzioni degli investitori; ma questo di per sé non è un movito sufficiente per vendere. Andare controcorrente non è una strategia. Al contrario, ci si deve soffermare...(segue)
È il momento giusto per andare lunghi sul cotone?
di redazione - 12/09/2018
Fra i coloniali, un ruolo di prim'ordine è rivestito dal cotone, apprezzato dai trader per la sua volatilità. Il CoT Index Report, che fornisce il posizionamento dei principali operatori del settore, si rivela di rilevanza operativa decisiva in ottica di medio-lungo periodo. L’ultimo trimestre non è stato granché benevolo per le quotazioni del cotone. Se ne sono accorti anche i Commercial...(segue)
Fed: il prossimo aumento dei tassi potrebbe essere l'ultimo?
di Alvin A. River - 12/09/2018
Il mercato a termine prezza una virtuale certezza a proposito del livello del Fed Funds rate: destinato ad aumentare in occasione della riunione di fine mese del FOMC. Anche per dicembre le probabilità sono considerevoli, dopo il dato sull'occupazione di venerdì scorso. Questa manovra porterà il tasso ufficiale della politica monetaria americana a convergere verso...(segue)
Cosa suggerisce il Market Risk di Goldman Sachs?
di Gaetano Evangelista - 11/09/2018
Ha fatto molto scalpore il rapporto pubblicato una settimana fa da Goldman Sachs, dal titolo "Making Cents: the Cycle and the return of Low Returns"; in cui la banca americana esamina le prospettive future della borsa americana, sulla base di una misura definita come Market Risk Index. Si tratta di un indicatore composito, basata su cinque sottoelementi dalle elevate...(segue)
La vulnerabilità dello Zloty polacco
di redazione Forex - 11/09/2018
La Polonia appare tuttora un soggetto vulnerabile all’interno dell’Europa. Questo è quello che emerge dallo studio di Danske Bank che mette a confronto deficit delle partite correnti su Pil con indebitamento netto verso l’estero. Chiaramente più negativi sono questi valori, più ci spostiamo sul lato di sinistra del grafico ed il paese e relativa valuta risultano vulnerabili.(segue)
Wall Street: in trading range fino alla fine del mese
di Bernie Schaeffer - 10/09/2018
Fino al 1° agosto, nei casi in cui il FOMC non aumentava i tassi in occasione di una riunione ufficiale, a fronte di un registrato pessimismo da parte degli investitori alla vigilia della riunione; il mercato azionario americano vantava una probabilità dell'83% di crescere il mese successivo; in media, del +2.4%. All'inizio del mese scorso la Fed ha rispettato le attese...(segue)
Perché l'Europa non riparte vs USA?
di Alvin A. River - 10/09/2018
L'Europa continua a sottoperformare gli Stati Uniti. Questione di differente composizione settoriale e di dinamica dei profitti, non c'é dubbio. Sta di fatto che il confronto fra i rispettivi fondamentali urla vendetta: il rapporto fra il Price/Book Value del MSCI Europe e il P/BV del MSCI USA è crollato a livelli a dir poco oltraggiosi: ai minimi storici. Lo sconto attualmente sfiora il...(segue)