29 luglio 2017
Diventa SmartTrader Abbonati
Accesso riservato
  Recupera dati accesso
Login login
Clippings menù
  Per inserire un articolo cliccare sull'icona Clipping accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
Clip login
Gli articoli più letti:
luglio 2017 giugno 2017 maggio 2017
Tassi sui BTP troppo alti? O troppo bassi?
di Gaetano Evangelista - 10/07/2017
È un periodo particolarmente turbolento per il mercato obbligazionario. Che poi: sarebbe più opportuno esprimersi al plurale: i, mercati obbligazionari. Quelli pubblici, da suddividersi per scadenze brevi e scadenze lunghe; e fra emittenti in hard currency, ed emittenti in soft currency. E quelli privati: i corporate bond, della varietà high grade...
 
Quel bond in rubli dalla cedola allettante...
di redazione Forex - 28/07/2017
Il bond emesso da Banca IMI in rubli russi (ISIN: XS1650145458), cedola nominale 7,80%; ha un rendimento analogo (circa 8% lordo) a quello di un titolo di stato russo di similare scadenza, con una differenza rilevante sotto il profilo fiscale: IMI viene tassato al 26%, il bond russo al 12,5% e la differenza su numeri così grandi pesa.(segue)
Puntata estiva sull'oro
di Gaetano Evangelista - 28/07/2017
Uno dei maggiori ostacoli ad una definitiva ripartenza dell’oro, è il persistente posizionamento, sul lato corto, da parte degli investitori istituzionali: i cosiddetti “Commercial” per usare la terminologia del Commitment of Traders Report. Stando a quanto riportato dal CoT Index Report, allo stato attuale i Commercial detengono posizioni corte pari al 15%...(segue)
La Fed è la principale nemica dell'Oro
di Alvin A. River - 27/07/2017
Dicono che le banche centrali sono le principali nemiche dell'oro. Certo, perché emettono carta moneta non supportava dal metallo giallo; classificato come relitto del passato. Vero o falso che sia (se lo disprezzassero veramente, non ne custodirebbero cospicue quantità nei caveau), è ragionevole la tesi secondo cui sussiste un'intima correlazione fra...(segue)
Euro: continua la marcia di avvicinamento
di Gaetano Evangelista - 27/07/2017
Calcolato dalla Banca Centrale Europea, l'Euro Index rappresenta una misura del tasso di cambio dell'Eurozona, nei confronti dei 19 principali partner commerciali europei extraEuro e internazionali. Il tasso di cambio medio ponderato dell'area Euro si muove esattamente da dieci anni all'interno di un canale (di regressione) visibilmente inclinato verso il basso...(segue)
Agosto di fuoco per gli emergenti?
di redazione Forex - 26/07/2017
Sembra essere prossima all’esaurimento la fase positiva di Real brasiliano e Rublo russo le quali si sono “appoggiate”, contro Euro, a ridosso di supporti chiave per poi ripartire. EurBrl si trova  di fronte la corposa “nuvola” di supporto che secondo le regole della tecnica Ichimoku, dovrebbero agire da sostegno.  Più la cloud è spessa più è difficile...(segue)
La stagione degli utili entra nel pieno
di Bernie Schaeffer - 25/07/2017
Nulla dura per sempre. Dopo 10 sedute positive di fila, il Nasdaq Composite ha fatto registrare venerdì una seduta dal segno negativo. Si è trattato comunque della sequenza più prolungata degli ultimi due anni. Mai come quest'anno è stato realistico il detto "The Trend is your Friend": ogni calo si è rivelato una opportunità di acquisto, e lo S&P...(segue)
Dove si annida la prossima bolla?
di Alvin A. River - 24/07/2017
La Bank of Canada ha deciso di aumentare i tassi di interesse, nel fondato timore che il mercato immobiliare locale sia entrato in bolla. In effetti le quotazioni delle case crescono al ritmo del 15% annuo, e il fenomeno è tutt'altro che circosritto all'economia nordamericana: Australia e Nuova Zelanda si trovano in condizioni simili, con il boom immobiliare...(segue)
Doppio massimo fra Wall Street e Main Street
di Gaetano Evangelista - 21/07/2017
Qualche anno fa, gli Orsi sempre per nostra fortuna presenti e vocianti, lanciarono l’ennesimo allarme: «attenzione», ci ammonirono, «perché lo S&P sta disegnando un doppio massimo». Era il 2013 e in effetti l’indice americano era alle prese con il precedente picco del 2007. Pazienza che l’allarme provenisse da coloro che suggerivano di vendere...(segue)
Cosa suggerisce il VIX per il secondo semestre
di Bernie Schaeffer - 20/07/2017
Ad oggi, il 2017 passerebbe alla storia come l'anno dalla minore volatilità giornaliera media, in termini di CBOE Volatility Index (VIX). La figura in basso mostra la media giornaliera del VIX per tutti gli anni, a partire dal 1990. A 11.55 punti, ci troviamo abbondantemente sotto i 12.39 punti del 1995. Cosa significa questo il mercato azionario per i prossimi sei mesi?(segue)
Adesso sì che la volatilità è bassa!
di Gaetano Evangelista - 20/07/2017
Adesso è ufficiale: la volatilità è bassa. Non che negli anni passati sia stata chissà quanto consistente; ma ora registriamo il conseguimento di una soglia storicamente considerevole: in termini di media delle rilevazioni dell'ultimo anno, il VIX - la volatilità implicita calcolata dalla borsa di Chicago - è sceso sotto l'asticella del 12.5%; al termine di una flessione che...(segue)
Dal QE al QT: quali effetti sui tassi?
di Alvin A. River - 19/07/2017
Nell'insalata di lettere in cui sguazziamo da nove anni, dobbiamo aggiungere un termine che presto diventerà di uso quotidiano: il QT, acronimo di Quantitative Tightening. Sì, perché è ormai palese che la Fed si accinga a ridurre il bilancio, mentre la BCE presto ridurrà l'entità degli acquisti mensili di titoli pubblici, dai correnti 60 miliardi di euro, a...(segue)
A Piazza Affari va in scena il monitoraggio dei supporti
di redazione - 19/07/2017
«La retorica restrittiva della Federal Reserve è cosa nota. Casomai con il passare dei mesi abbiamo assistito ad una maggiore cautela da parte della signora Yellen; con il risultato che anziché i quattro aumenti dei tassi previsti dai “puntini” a gennaio, siamo a due e chissà se mai entro la fine dell’anno ci sarà il terzo aumento del Fed funds rate».(segue)
Il solito schema successivo al FOMC
di Bernie Schaeffer - 18/07/2017
Se non siete del tutto persuasi che l'operato della Federal Reserve non agisca sull'andamento del mercato, sarà sufficiente dare un'occhiata al comportamento dello SPDR S&P 500 ETF Trust (SPY) dopo il FOMC di metà giugno. L'ETF sullo S&P500 si è mosso lateralmente, come da copione, con il massimo precedente la riunione del braccio operativo...(segue)
Operatività di lungo periodo sulla sterlina britannica
di redazione Forex - 18/07/2017
Il ciclo di minimi a 96 mesi continua ad esercitare il suo benefico influsso sul Cable che rimane a ridosso di quella media a 18 mesi che dal 2015 argina ogni velleità bullish per il Pound. Anche a luglio la soglia tecnica di 1.30 è sotto pressione, più per demerito del Dollaro che per merito della Sterlina, ma di certo un atteggiamento più aggressivo sui tassi...(segue)
L’eterna lotta fra reflazione ed deflazione…
di Gaetano Evangelista - 17/07/2017
...in fondo, non così dissimile dalla lotta fra bene e male, fra Destra e Sinistra, fra Juventus e Milan, fra Brexit e Bremain e fra trumpisti e clintoniani (che non sono umanoidi extraterrestri, beninteso). La disputa sarebbe noiosa se non fosse che, da un anno e mezzo a questa parte, il processo reflattivo in atto ha arriso agli investitori sul mercato azionario...(segue)
Da dove giungono le minacce per Wall Street
di Alvin A. River - 17/07/2017
Da otto anni, è sempre la stessa storia: puntuali, si riaffacciano gli spettri che disturbano il sonno degli investitori. Questa è una buona notizia: il classico muro di paura su cui si arrampica felicemente il Toro. Bisogna però affrontare la situazione con obiettività, alla ricerca di elementi che possano rappresentare affidabili sintomi oggettivi di...(segue)
Un comportamento più unico che raro
di Bernie Schaeffer - 14/07/2017
Abbiamo archiviato da tempo ormai il primo semestre. Ed è stato un ottimo semestre, con lo S&P cresciuto di oltre l'8%, raggiungendo nuovi massimi assoluti ben 24 volte. Ancor più eclatante il drawdown: non superiore al 3% dal punto più alto al punto più basso, in termini di chiusura. Dal 1929, è soltanto la seconda volta che un ripiegamento...(segue)
Un classico "Trump trade": short Mxn
di redazione Forex - 13/07/2017
In attesa del mese di agosto tradizionalmente negativo per il Peso messicano, quello che è stato uno dei  Trump trade (short MXN) nelle ultime sedute ha trovato un nuovo rigurgito per effetto di una serie di elementi tecnici che su queste pagine erano stati evidenziati con un discreto anticipo. Allo stato attuale non è assolutamente escluso un nuovo...(segue)
In Italia rimbalza la produzione industriale
di Gaetano Evangelista - 12/07/2017
Apprezzabile performance della produzione industriale in Italia, cresciuta a maggio del 2.8% rispetto ad un anno fa. Il dato si inserisce nell'ambito di una tendenza espansiva in atto ininterrottamente dall'inizio del 2012, quando il tasso di variazione del settore manifatturiero iniziò finalmente ad assumere una traiettoria ascendente, con il dato positivo che...(segue)
L'indicatore che preannuncia un rallentamento ciclico
di Alvin A. River - 11/07/2017
Il PMI dell'Eurozona a giugno ha toccato il livello più alto degli ultimi sei anni. Raramente, dal 2000 in poi, il "barometro" dell'attività manifatturiera nel Vecchio Continente si è spinto su valori più elevati. Questo preannuncia una crescita spettacolare nel secondo trimestre (stimo non inferiore al 3% annualizzato), con un probabile "effetto...(segue)
Per la tecnologia il peggio è alle spalle
di Bernie Schaeffer - 11/07/2017
Che si sia trattato delle minacce nucleari nordcoreane, dell'incontro fra Trump e Putin, del rilascio delle minute del FOMC di giugno, o dei banchieri centrali che (s)parlano delle prossime misure di politica monetaria; il mercato ha reagito consolidando le posizioni. Lo S&P, ad esempio, ha raggiunto la "resistenza del FOMC" a 244-245 dollari di SPY, attorno alla...(segue)