23 settembre 2018
Diventa SmartTrader Abbonati
Accesso riservato
  Recupera dati accesso
Login login
Clippings menù
  Per inserire un articolo cliccare sull'icona Clipping accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
Clip login
Gli articoli più letti:
febbraio 2018 gennaio 2018 dicembre 2017
La valutazione "reale" del mattone italiano
di Gaetano Evangelista - 08/08/2018
I dati del primo trimestre inducono ad un cauto ottimismo: le quotazioni si risollevano in misura più decisa, dopo la timida comparsa del "segno più" in occasione del quarto trimestre dello scorso anno. La contrazione è stata brutale: al netto dell'inflazione, il mattone italiano si è svalutato del 32% negli ultimi dieci anni: una svalutazione senza precedenti dal 1970 ad oggi. Interessante il...
 
Azionario > Piazza Affari
I benefici del night trading
di Gaetano Evangelista - 31/08/2018
 
lUna delle antiche dispute in cui si cimentano gli operatori quando non hanno nulla di meglio da fare, è se sia meglio il day trading o il trading di posizione. Non c’è dubbio, argomentano i primi: operare nell’intraday riduce i rischi e permette di mettere da parte piccoli ma costanti guadagni. «Quando mai», ribattono i secondi, i guadagni si fanno nel lungo periodo, avendo la pazienza di sopportare i sobbalzi che l’overnight tipicamente produce.
La questione probabilmente è mal posta. Il confronto è fra day trading e… night trading: fra l’operatività giornaliera, e quella notturna.
Naturalmente nessuno suggerisce di operare quando il buio suggerisce ben altre e più confortanti attività; a meno che si abbiano dei bimbi da accudire e nutrire ogni tre ore. Di fatto però si possono scindere le 24 ore in due sessioni: Day Session e Night Session. La prima abbraccia la dinamica di mercato da apertura a chiusura; la seconda, dalla chiusura all’apertura della seduta successiva.
 

Prendendo come punto di partenza quell’evento epocale che è stato il famoso pronunciamento di Draghi di luglio 2012 («Whatever it takes…»), si rileva che l’indice S&P ha prodotto i 2/3 della performance complessiva durante la sessione diurna. In altre parole, chi avesse sistematicamente comprato in chiusura, liquidando l’indice all’apertura del giorno successivo, avrebbe conseguito un profitto pari alla metà, rispetto a quello conseguito comprando sistematicamente in apertura, e liquidando alla chiusura immediatamente successiva.
E a Piazza Affari?
 

Le conclusioni non potrebbero risultare più speculari. Dal 25 luglio 2012 ad oggi, chi ha operato nell’intraday – in ogni caso nella modalità long only – comprando in apertura e vendendo in chiusura, avrebbe subito una perdita cumulata superiore al 26%. Al contrario, chi avesse avuto l’ardire di comprare in chiusura, e liquidare sistematicamente all’apertura successiva, avrebbe quasi raddoppiato il capitale.
In Italia i guadagni si fanno di notte. E il bello è che non c’è nulla di illegale...



Per favore, dai un voto a questo articolo:
Eccellente Buono Sufficiente Mediocre Scarso
Vuoi essere informato sull'uscita di nuovi commenti su smartTrading?
Clicca qui: riceverai tutti i giorni, gratuitamente, l'analisi tecnica dell'indice Mibtel e il sommario delle analisi postate su sT.