20 luglio 2018
Diventa SmartTrader Abbonati
Accesso riservato
  Recupera dati accesso
Login login
Clippings menù
  Per inserire un articolo cliccare sull'icona Clipping accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
Clip login
Gli articoli più letti:
febbraio 2018 gennaio 2018 dicembre 2017
L'impiego del CESI nell'allocazione di portafoglio
di redazione - 12/06/2018
«I mercati finanziari non sono condizionati dalle notizie "buone" o "cattive". L'importante è che siano "migliori" o "peggiori": rispetto alle precedenti aspettative degli economisti. Si ottengono così indicatori che misurano costantemente la capacità di far meglio o peggio delle previsioni. Questi indici si rivelano utilissimi nell'allocazione del portafoglio azionario».
 
Azionario > Asia
Sul Nikkei una rarissima concomitanza multi-time frame
di Gaetano Evangelista - 29/06/2018

Tom DeMark è un analista arguto. Soprattutto, è un brillante imprenditore. Il Nostro ad un certo punto si è reso autore di una serie di scoperte in analisi tecnica. Come tante volte capita a chi passa più tempo davanti al monitor che con la propria famiglia e i propri cari.
Sta di fatto che, dopo aver “oggettivizzato” una serie di approcci, DeMark li ha codificati e venduti alle piattaforme più blasonate. Tirandoci fuori un bel po’ di quattrini: chi volesse visualizzare il suo famoso Sequential su Bloomberg, o su Reuters, o su CQG, deve pagare una royalty aggiuntiva. Piuttosto esosa, fra l’altro.

Glielo possiamo perdonare, perché spesso e volentieri questi indicatori si rivelano di indubbia efficacia. E talvolta si intrecciano fra essi, producendo configurazioni armoniche e spettacolari.
Prendiamo il Nikkei, ad esempio. Qualche giorno fa l’indice più noto della borsa di Tokyo ha formalizzato un Sell Sequential setup: configurazione ciclica che interviene quando una sequenza ascendente si manifesta secondo precise regole.



Nulla di sensazionale, per la verità. Diremmo ordinaria amministrazione. Questi segnali si manifestano periodicamente su diversi mercati. Le newsletter di analisi tecnica (come il Rapporto Giornaliero, curato da più di vent’anni dall’autore di questa colonna) ne riportano quotidianamente le manifestazioni, su un’ampia rosa di mercati.
Il bello è che il Sequential, sul Nikkei, ha fatto capolino non solo sul grafico giornaliero; ma anche su quello settimanale…


...e mensile...


...e addirittura annuale!


Un conto alla rovescia (“Countdown”) su tre differenti time frame è qualcosa che si scorge davvero raramente. Non è detto che il Sequential sia necessariamente più temibile in simili circostanze, ma la rarità teorica meritava di essere segnalata.




Per favore, dai un voto a questo articolo:
Eccellente Buono Sufficiente Mediocre Scarso
Vuoi essere informato sull'uscita di nuovi commenti su smartTrading?
Clicca qui: riceverai tutti i giorni, gratuitamente, l'analisi tecnica dell'indice Mibtel e il sommario delle analisi postate su sT.