23 giugno 2018
Diventa SmartTrader Abbonati
Accesso riservato
  Recupera dati accesso
Login login
Clippings menù
  Per inserire un articolo cliccare sull'icona Clipping accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
Clip login
Gli articoli più letti:
febbraio 2018 gennaio 2018 dicembre 2017
Un parallelo infausto
di Alvin A. River - 11/04/2018
Nelle ultime settimane si è acceso il dibattito circa la tenuta dei supporti sulla borsa americana. L'indice S&P 500 ha prima penetrato la media mobile semplice a 200 giorni, poi quella esponenziale; ma, a ben vedere, le rotture si sono rivelate sempre marginali, e prontamente riassorbite. E questa è una fortuna, perché perdere quei livelli rafforzerebbe un parallelo storico...
 
Azionario > Wall Street
Che succede dopo il ritorno della volatilità?
di Bernie Schaeffer* - 28/02/2018

La volatilità è rimasta contenuta per anni, prima di infiammarsi alcune settimane fa. Il Cboe Volatility Index (VIX), che misura la volatilità implicita sulle opzioni sullo S&P500, è scesa però nuovamente sotto i 20 punti. L'ultima volta che il VIX ha registrato un valore mediamente simile per l'intero anno, risale al 2011. Oggi vorrei soffermarmi sul comportamento tipico del mercato, dopo questi improvvisi ritorni della volatilità; specie alla luce dell'orrenda prima settimana di febbraio, seguita da un pronto recupero.
Ho ricercato tutti i casi, a partire dal 1950, in cui lo S&P ha fatto registrare variazioni del 2%, positive o negative che siano state, nell'arco di quattro settimane. Ci sono 17 segnali in tutto. La tabella in basso sintetizza i ritorni: la sensazione è di complessiva incertezza. Sulla base della deviazione standard dei ritorni, si direbbe che la ricomparsa della volatilità dovrebbe essere estemporanea. In termini di ritorni, lo S&P ha sottoperformato nei primi tre mesi dopo il segnale, sovraperformando invece nel lungo periodo: dopo un anno, la performance media balza al +12.6%, con ben l'88% di casi positivi.


La figura in basso mostra tutti i segnali rilevati. Alle volte un grafico rivela una verità meglio di una tabella: alcuni segnali sono relativamente irrilevanti, ma in un considerevole numero di casi il setup descritto ha fatto registrare importanti punti di svolta per il mercato.


* Rocky White per Schaefferresearch.com




Per favore, dai un voto a questo articolo:
Eccellente Buono Sufficiente Mediocre Scarso
Vuoi essere informato sull'uscita di nuovi commenti su smartTrading?
Clicca qui: riceverai tutti i giorni, gratuitamente, l'analisi tecnica dell'indice Mibtel e il sommario delle analisi postate su sT.