23 febbraio 2018
Diventa SmartTrader Abbonati
Accesso riservato
  Recupera dati accesso
Login login
Clippings menų
  Per inserire un articolo cliccare sull'icona Clipping accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
Clip login
Gli articoli pių letti:
febbraio 2018 gennaio 2018 dicembre 2017
L'Outlook per i mercati lo suggerisce la Fed
di Alvin A. River - 08/01/2018
Secondo l'ultimo sondaggio trimestrale condotto dalla Federal Reserve, quasi il 9% delle banche hanno allentato gli standard di concessione al credito alle imprese.: è il dato più generoso degli ultimi tre anni. Le banche sono disposte a concedere credito, e se la disponibilità dei soggetti privati sarà confermata, l'economia non potrà che beneficiarne. Su questo possiamo già...
 
Azionario > Pianeta America
Chi vince la sfida tra Oro e Wall Street?
di Gaetano Evangelista - 02/02/2018

L’eterna sfida fra ricchezza tangibile e ricchezza finanziaria, si arricchisce di un nuovo capitolo: a ieri, il rapporto fra il Dow Jones e l’oro, ha raggiunto il livello più alto da agosto 2007. Occorrono quasi 20 once del metallo giallo per “comprare” un indice Dow Jones. Ad inizio decennio bastavano 6 once d’oro per staccare il biglietto che consentiva di partecipare al secondo bull market più profondo e prolungato degli ultimi novant’anni.
Venti once d’oro: è sottovalutato il metallo giallo, o è sopravvalutato il mercato azionario? meglio l’economia cartacea, o quella reale?
Naturalmente ognuno di noi ha un’opinione della faccenda. Non potendo disporre di una misura univoca e incontrovertibile su ciò che oggettivamente è il “valore”, tocca procedere per approssimazioni.


Il Dow/Gold ratio (DGR) è la perfetta rappresentazione di questo confronto fra forme di investimento. L’aspetto intrigante è che esso segue una sequenza ciclica armoniosa, in essere dall’inizio del secolo scorso:
-    dal minimo del 1903 al massimo del 1928 passano 25 anni;
-    dal 1928 al 1941 il DGR corregge per 13 anni;
-    dal 1941 il DGR sale fino al 1967: 26 anni;
-    dal 1967, il rapporto in questione scende fino al 1980: di nuovo 13 anni;
-    dal 1980, no; ma dal minimo del 1974 al massimo 1999, decorrono ancora una volta 25 anni.

Dunque il DGR sale per 25-26 anni, e corregge per la metà del tempo impiegato nelle fasi espansive.
Ora, il punto è che dal massimo del 1999, il DGR scende ancora una volta per 13 anni: fino al minimo del 2012!
Da lì, la ripartenza del rapporto è stata brutale: l’oro ha perso sensibilmente terreno, il mercato azionario è ripartito, dopo a sua volta 13 anni di bear market.
Se la successione ciclica si perpetuasse, il DGR sarebbe destinato a salire per quasi vent’anni: fino al 2037; e a conseguire un massimo a ridosso della parete superiore del canale ascendente storico. Quasi 90 once d’oro per ottenere 1 Dow Jones!
Quanto in basso sarà caduto il metallo giallo? E di quante cifre si comporrà la quotazione del Dow Jones? Ah, saperlo...




Per favore, dai un voto a questo articolo:
Eccellente Buono Sufficiente Mediocre Scarso
Vuoi essere informato sull'uscita di nuovi commenti su smartTrading?
Clicca qui: riceverai tutti i giorni, gratuitamente, l'analisi tecnica dell'indice Mibtel e il sommario delle analisi postate su sT.