21 agosto 2018
Diventa SmartTrader Abbonati
Accesso riservato
  Recupera dati accesso
Login login
Clippings menù
  Per inserire un articolo cliccare sull'icona Clipping accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
Clip login
Gli articoli più letti:
febbraio 2018 gennaio 2018 dicembre 2017
Il vantaggio fondamentale europeo
di Alvin A. River - 09/07/2018
Gli investitori sul mercato azionario sono costantemente compensati con un premio per il rischio: in linea di principio, la remunerazione corrisposta dal mercato azionario ("earnings yield"; l'opposto del Price/Earnings) supera di un certo margine il rendimento conseguibile da attività finanziarie prive di rischio; tipicamente, Treasury USA decennali. L'evoluzione di questo premio...
 
La liquidità in eccesso scivola a livelli minacciosamente bassi
di Gaetano Evangelista - 20/08/2018
Fino ad ora i mercati finanziari globali hanno beneficiato di un generoso volume di liquidità, oltretutto a basso costo. Alla fine del 2015, prima di una spettacolare gamba di rialzo, la liquidità eccessiva rispetto alla variazione reale della produzione industriale, al netto della crescita dei prezzi al consumo; si attestava su ritmi di crescita del 16.5%: tutto propellente per...(segue)
Investitore avvisato, mezzo salvato
di Alvin A. River - 16/08/2018
Il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti si mantiene inferiore al 4.0%. Una buona notizia per Main Street, per l'uomo della strada, insomma; molto meno per Wall Street. Perché se è vero che in condizioni di sostanziale piena occupazione basterebbe poco - tipo una Federal Reserve meno accomodante, nel tentativo di prevenire surriscaldamenti...(segue)
Le società dello S&P non rendono più
di Alvin A. River - 10/08/2018
L'aumento dei tassi di interesse degli ultimi due anni, ha ridotto l'appetibilità delle società che erogano un generoso dividendo. Non potrebbe essere diversamente, ora che persino un T-Bill a tre mesi rende il 2% annuale. A luglio 2016, era facile "battere" i titoli di Stato USA, se è vero che ben il 63% delle società quotate nello S&P500, forniva un dividend yield superiore a...(segue)
La valutazione "reale" del mattone italiano
di Gaetano Evangelista - 08/08/2018
I dati del primo trimestre inducono ad un cauto ottimismo: le quotazioni si risollevano in misura più decisa, dopo la timida comparsa del "segno più" in occasione del quarto trimestre dello scorso anno. La contrazione è stata brutale: al netto dell'inflazione, il mattone italiano si è svalutato del 32% negli ultimi dieci anni: una svalutazione senza precedenti dal 1970 ad oggi. Interessante il...(segue)
Le banche più sicure dopo la tempesta sui BTP
di Alvin A. River - 07/08/2018
Gaetano Evangelista se n'é occupato ieri mattina sul Rapporto Giornaliero: il terremoto che ha scosso il mercato dei titoli di Stato italiano a maggio, dopo la pubblicazione del "contratto di governo" sottoscritto fra M5S e Lega; e il nuovo aumento dei tassi di interesse occorso di recente in reazione alle profonde indecisioni di politica economica, hanno scavato...(segue)
Come fare per non cadere nel FANG
di Gaetano Evangelista - 03/08/2018
Può sembrare a questo punto una ossessione; ma l’esame delle società americane facenti parti del “FANG”, nelle varie sfumature possibili e disponibili; risponde ad una esigenza di ordine pratico: queste manciata di società è responsabile del 50% della performance fino ad ora conseguita dallo S&P500. Togliamo dal computo Amazon, Apple, Alphabet, Facebook e Netflix...(segue)
Sentiment neutrale, nulla di fatto sui tassi
di Bernie Schaeffer - 30/07/2018
L'approssimarsi di un nuovo mese coincide con un evento rilevante dalla prospettiva degli investitori: una nuova riunione del Federal Open Market Committee (FOMC), braccio operativo della Federal Reserve. Generalmente il mercato azionario performa bene nelle settimane successive alla riunione del FOMC che non produce aumento dei tassi di interesse. Così, se il passato si ripeterà...(segue)
Il Sentix suggerisce di vendere il mercato azionario
di Gaetano Evangelista - 30/07/2018
Malgrado i confortanti dati ufficiali, le aspettative di crescita economica prospettica continuano a deteriorarsi. Il Sentix Overall Economic Index nel mese che sta per concludersi, fa registrare un ulteriore scivolone, e si attesta ai minimi da ottobre 2016 - Trump doveva ancora arrivare alla Casa Bianca - e in ampio territorio negativo rispetto ad un anno fa.(segue)
Frequenza elevata, performance bassa
di Bernie Schaeffer - 26/07/2018
La buona notizia è che quest'anno Wall Street è salita nel 58% dei giorni passati dall'inizio dell'anno. È un dato impressionante, che colloca il 2018 al 13esimo posto dal 1950. L'aspetto spiacevole invece è che questi up day hanno registrato un saldo medio piuttosto contenuto, e una performance complessiva di circa il 5%. Combinando le due informazioni, si scorge...(segue)
Su quali piazze azionarie puntare?
di Alvin A. River - 25/07/2018
Dicono che per valutare la convenienza fondamentale di un mercato azionario, non basta misurare l'entità dei profitti generati dalle imprese; e nemmeno il rapporto fra gli utili corrisposti per ciascuna azione (EPS: Earnings per Share) e la quotazione di base: il cosiddetto Earnings Yield. In effetti è vero: questo dato è insignificante, se non confrontato con la remunerazione...(segue)
Vendi il Nasdaq, e compra il Dax
di Gaetano Evangelista - 25/07/2018
Nasdaq ad un passo dal conseguimento di un obiettivo di grande rilevanza strategica. Al pari del rapporto fra oro e petrolio (GOR), sensibile nel lungo periodo a multipli ben definiti, anche il rapporto fra Nasdaq Composite e DAX tedesco nel tempo si è mosso in ossequio a soglie statiche ben determinate. Storicamente ha pagato comprare l'indice tecnologico americano...(segue)
È prematuro parlare di recessione
di Bernie Schaeffer - 24/07/2018
Sulla carta, con tutti questi appuntamenti macro che ci attendono, la settimana si preannuncia interessante. Finora però il mercato sembra piombato in una condizione di letargo. Da un lato si registrano dati economici entusiasmanti, utili che battono le stime e condizioni tecniche floride. D'altro canto, la politica impone il suo dazio, e previene l'ottimismo sfrenato degli operatori.(segue)
[LeFonti.TV] L'IFO Institute vede nero sulla Germania
di redazione - 23/07/2018
L'indice di fiducia delle imprese calcolato dall'IFO Institute conferma le indicazioni negative anticipate dal CESI sin dalla fine del 2017. Estrema la differenza fra la componente Aspettative e quella Corrente: un dato che nel passato ha sentenziato importanti correzioni di rotta da parte dell'indice DAX della borsa di Francoforte. Segnato il destino del rapporto con il CAC40 francese.(segue)
Che noia questo mercato
di Bernie Schaeffer - 19/07/2018
Non si registrano grosse sorprese nel mercato azionario in questi giorni; e non si tratta soltanto di un modo di dire: ne ho le prove. Sono passati più di 100 giorni da quando lo S&P500 o il VIX hanno toccato il massimo o il minimo delle ultime 52 settimane. L'ultimo episodio simile risale a febbraio, quando il VIX schizzò sopra i 50 punti, per poi chiudere appena sotto i 40 punti.(segue)
A Piazza Affari il peggio è passato? solo a queste condizioni...
di redazione - 18/07/2018
«La stagione degli utili è ancora agli inizi, ma si parla un po’ ovunque di crescita degli EPS superiore al 20%. Proprio perché la notizia è arcinota, le borse non se ne curano. Difficilmente si ricorda un periodo in cui, dopo due trimestri dalla crescita dei profitti superiore al 20%, facciamo i conti con un indice poco più che positivo».(segue)
Ci dobbiamo fidare di questa rottura?
di Bernie Schaeffer - 16/07/2018
Il mercato è andato forte la settimana scorsa, con la prospettiva di un andamento esaltante degli utili, con le buone notizie provenienti dalla Cina, e con il recente superamento delle resistenze: lo S&P è alle prese con il massimo del 13 giugno coinciso con l'ultimo aumento dei tassi ufficiali da parte della Fed. Inizialmente i Tori sono stati respinti, con l'amministrazione Trump...(segue)
Trump è nemico del commercio internazionale?
di Gaetano Evangelista - 13/07/2018
Nella narrativa corrente, il controverso presidente degli Stati Uniti passa per un nemico del commercio internazionale. Smantellatore di consuetudini e istituzioni radicate, per via delle minacce verbali a cui quasi mai è seguito atto concreto. Basti pensare che le misure finora approvate ed operative riguardano importazioni per 50 miliardi di dollari, e produrrebbero...(segue)
Cosa aspettarci per la seconda metà dell'anno
di Bernie Schaeffer - 12/07/2018
Siamo entrati nel terzo trimestre dell'anno: tipicamente il più fiacco per Wall Street. È l'unico quarto dell'anno a vantare una performance media negativa negli ultimi cinquanta e vent'anni. Si tratta certo di risultati su cui non si può appoggiare una strategia vera e propria. Per cui in questo articolo mi soffermerò su quanto occorso nella prima metà di questo 2018...(segue)
L'ombra della Cina sulla performance delle borse
di Alvin A. River - 04/07/2018
C'é legittimo disappunto per la performance deludente delle borse nella prima metà di quest'anno. Wall Street ha conseguito di fatto un saldo nullo: lievemente positivo per lo S&P500, lievemente negativo per il Dow Jones Industrial. Da tenere presente oltretutto l'andamento vivace della volatilità, che ha sacrificato sensibilmente le performance "risk-adjusted" per gli investitori.(segue)
Economia USA in boom: come reagirà Wall Street?
di Gaetano Evangelista - 03/07/2018
In una risposta ad un quesito di un lettore, oggi, ci siamo soffermati sull'eccezionale performance annunciata per l'economia americana per il trimestre appena trascorso. Il PIL USA dovrebbe crescere almeno del 4%, non meno del 3%. Conferme giungono dall'ISM Index, il sondaggio condotto fra i responsabili degli acquisti delle corporazioni a stelle e strisce...(segue)
La checklist dell'Orso di Citi
di Alvin A. River - 11/07/2018
Si accende definitivamente il terzo "semaforo rosso" nella bear market checklist stilata da Citi. La banca americana ha esaminato tutti i parametri che si attivarono prima dei massimi del 2000 e del 2007: fondamentali, sentiment, stato di salute delle aziende, profittabilità e tassi di interesse. Lo scopo è quello di chiarire la permanenza di una condizione di fondo che rende ragionevole...(segue)
Aumenta il pessimismo, nell'indifferenza degli indici
di Bernie Schaeffer - 09/07/2018
La settimana breve inframezzata dalla Festività dell'Indipendenza è stata un successo per i Tori, con lo S&P500 spintosi oltre i 2740 punti, riducendo in tal modo la possibilità che si concretizzi il testa e spalle ribassista a cui abbiamo accennato la passata settimana. Sembra che il solito schema di un mercato piatto nelle settimane successive ad una riunione del FOMC in cui...(segue)